top of page

Sostegno alla locazione e al mutuo per i genitori separati, dalla Regione un aiuto anche al Canavese


Una dotazione di oltre 2,5 milioni di euro è stata approvata per sostenere chi, a seguito di una separazione, si trova a grave rischio di indigenza.

"In Canavese hanno aderito i Comuni di Borgaro Torinese, Chivasso, Ciriè, Ivrea, Leinì, Rivarolo Canavese, Volpiano - indica Andrea Cane responsabile Enti locali per la Lega Salvini Piemonte – i cui sportelli saranno a disposizione dei residenti per sostenere i costi di locazioni e mutui, valutando l’Isee dei possibili beneficiari. Uno dei problemi più delicati per i genitori separati è proprio rappresentato dal sostenimento dei costi legati all’abitazione: per contribuire a mitigare questi disagi, la Regione Piemonte si è impegnata nell'appoggio dei costi delle abitazioni di chi si trova in difficoltà dopo una separazione o un divorzio”.

“Un’iniziativa che abbiamo voluto sostenere grazie all’impegno dell'assessore regionale alle Politiche per la Casa, la leghista Chiara Caucino - conclude Andrea Cane consigliere regionale che ricopre il ruolo di vicepresidente della commissione Sanità piemontese - che ha assegnato alle amministrazioni comunali il finanziamento regionale pari a 2,59 milioni di euro per il 2023, volto al contenimento del disagio sociale legato ai problemi abitativi; ciò contribuirà a mantenere la proprietà della prima casa di residenza di cui beneficeranno anche i cittadini del Canavese. Questo ennesimo segnale di sostegno ai cittadini dei nostri territori lo attueremo attraverso gli sportelli delle Agenzie Sociali per la Locazione, che hanno il compito di promuovere, attraverso un sistema di incentivi, la stipula di contratti di locazione a canone concordato, mettendo in contatto i proprietari delle abitazioni con potenziali inquilini bisognosi in base all’Isee. Il Canavese così come tutto il Piemonte ha bisogno di fatti concreti e oggi mi pare ancora più evidente quanto questa Giunta a trazione leghista non abbia mai smesso di ascoltare le grida d’aiuto di coloro i quali negli ultimi anni non hanno potuto sostenere una condizione di vita serena”.

71 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page