top of page

Sanità: aggressioni a Ivrea e Leini, le reazioni della Lega.


"Quanto è successo a Ivrea sa di goccia che continua a far traboccare un vaso già colmo da tempo, proporrò personalmente - commenta il parlamentare eporediese della Lega Alessandro Giglio Vigna - l'adozione della bodycam per gli operatori delle ambulanze e per i sanitari attivi in pronto soccorso, come recentemente introdotto in Lombardia. Ho ben chiaro il problema, la mia fidanzata è un giovane medico, la Lega non lascerà sola la categoria che ogni giorno ci tutela e che ha teso la mano a tutti noi quando la pandemia ha messo l’intero Paese spalle al muro". "Durante il turno di notte un medico della pediatria dell'ospedale di Ivrea è stato aggredito e una porta del reparto danneggiata, ieri i volontari della Croce rossa di Leinì sono stati aggrediti dai parenti di un'anziana a cui stavano prestando soccorso. La situazione è insostenibile, i nostri medici e operatori sanitari non possono più operare in un clima di pericolo mentre si occupano di salvare vite, ringrazio l'On.Giglio Vigna per la proposta e parlerò oggi stesso con la Direzione Generale, per la quale confermo come sempre la mia massima disponibilità e collaborazione". Con queste parole Andrea Cane, Responsabile degli Enti locali per la Lega Salvini Piemonte, denuncia la situazione d’allarme in cui versa il personale sanitario canavesano.


4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page