top of page

Grazie al Decreto Casa Italia, un milione e 500 mila euro, al Canavese e Valli di Lanzo


Arrivano nuovi fondi in Canavese per finanziare interventi sul territorio, grazie al Decreto Casa Italia per la programmazione e finanziamento interventi volti alla messa in sicurezza del Paese in relazione al rischio idrogeologico.

“Per il territorio del Canavese e Valli di Lanzo – indica l’eletto canavesano in Consiglio regionale del Piemonte Andrea Cane – il Comune di Traversella è tra gli aggiudicatari per il consolidamento di scogliere e salti di fondo del torrente Bersella e avrà a disposizione 200.000 euro, il Comune di Borgofranco ne avrà altrettanti per la sistemazione idraulica del Rio Bersalone a protezione dell’abitato.

Al completamento dei lavori eseguiti in somma urgenza per l’evento ottobre 2020 a Ronco Canavese andranno altri 250.000 euro”.

“Lavori importanti – ha proseguito il leghista che ha delega per gli Enti Locali piemontesi Andrea Cane – quello che il Consorzio del Canale demaniale di Caluso potrà eseguire per il ripristino e messa in sicurezza del Canale Demaniale di Caluso nel comune di Bairo con 150.000 mentre il Comune di Valprato Soana avrà i fondi per realizzazione difese spondali in sinistra idrografica del Torrente Campiglia per 150.000 euro. Ancora il Comune di Usseglio avrà a diposizione 300mila euro per i primi interventi in apice di conoide del Rio Venaus e il Comune di Noasca potrà provvedere al consolidamento delle difese spondali dell’Orco grazie al trasferimento di 250.000 euro. Gli interventi indicati dal Decreto prevedono 3 acconti ed un saldo finale e si armonizzano con le politiche di messa in sicurezza del territorio a cui questa amministrazione regionale a trazione Lega crede fortemente”.

73 visualizzazioni0 commenti

Opmerkingen


bottom of page