top of page

Bando da 7 milioni di euro destinato alle borgate montane del Piemonte per contribuire alla vitalità dei territori

Aggiornamento: 9 apr

Andrea Cane (Lega Salvini Piemonte): “Un bando da 7 milioni di euro destinato alle borgate montane del Piemonte per contribuire alla vitalità dei territori”

La Regione Piemonte ha approvato oggi un bando da 7 milioni di euro destinato alle borgate montane del Piemonte.

“Oggi dalle montagne Canavesane dove risiedo sono felice di conunicare il bando 2024 per la realizzazione di reti primarie e sottoservizi nelle borgate situate in aree montane – spiega Andrea Cane, consigliere regionale della Lega – ha un valore totale di 7 milioni di euro, che vanno a potenziare gli investimenti in infrastrutture per l'agricoltura e lo sviluppo socio-economico delle aree rurali, previsto nell'ambito del Complemento per lo sviluppo rurale 2023-2027.

Questo investimento è un segnale tangibile dell'impegno della nostra Regione verso le comunità rurali e montane, che spesso sono state trascurate. È un passo avanti importante per garantire servizi essenziali e infrastrutture moderne a chi vive in queste aree".

Riguardo agli obiettivi dell'iniziativa, Cane ha aggiunto: "La promozione dello sviluppo socio-economico delle zone montane è cruciale per contrastare lo spopolamento e favorire la crescita sostenibile. Gli aiuti verranno concessi per interventi di realizzazione, adeguamento ed ampliamento delle reti di distribuzione dell'energia elettrica, del gas naturale, dell'illuminazione pubblica, delle infrastrutture telefoniche e per gli interventi di realizzazione, adeguamento ed ampliamento delle reti di accesso alla connettività in banda ultra-larga. Questi interventi non solo migliorano la qualità della vita dei residenti, ma rappresentano anche un incentivo per attrarre nuove attività e investimenti, contribuendo così alla vitalità economica di queste comunità".

Infine, il consigliere regionale canavesano ha sottolineato l'importanza di un'azione continua e coordinata: "È fondamentale che la prossima Legislatura regionale continui a monitorare e promuovere lo sviluppo delle aree montane, attraverso interventi mirati e investimenti strategici. Lavorando insieme, possiamo assicurare un futuro più prospero e sostenibile per tutte le comunità piemontesi, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, senza dimenticare l'impegno capillare per i nostri agricoltori ed allevatori".


33 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page