top of page

Committente Responsabile: Stefano Cicala

#SQUADRACANAVESE

Andrea Cane: "Mi unisco di nuovo all'appello per Rebecca: dagli USA una speranza, ma c'è bisogno dell'aiuto di tutti"

Ancora una volta, il consigliere regionale Andrea Cane si unisce all'appello per sostenere Rebecca, la giovane di Forno Canavese, attualmente negli Stati Uniti per un importante percorso terapeutico.

"Rebecca, affetta da polimorbidità cronica multisistemica di tipo infiammatorio, ha bisogno del sostegno di tutta la comunità per garantirle una speranza di guarigione" ribadisce Andrea Cane, da tanti anni vicino alla famiglia in questo lungo percorso.

"La madre di Rebecca, Alessia, attraverso i social aggiorna tutti noi sui risultati finora ottenuti a New York, dove i medici hanno individuato possibili cause alla base della sua condizione e stanno lavorando per definire un piano terapeutico adatto. Ma sono necessari ulteriori fondi per continuare questo percorso cruciale. I recenti esami medici hanno evidenziato una serie di condizioni neurologiche, tra cui demielinizzazione acquisita cronica e neuropatia delle fibre nervose. Nonostante le sfide incontrate, ci sono segnali positivi di progresso, ma il percorso verso la guarigione è ancora particolarmente complesso e richiede risorse finanziarie significative. Negli Stati Uniti, diverse novità e ulteriori tentativi terapeutici sono in corso per trovare la migliore cura che possa consentire a Rebecca di condurre una vita normale in futuro. Tuttavia, le spese sono considerevoli e in costante aumento, e la strada per una guarigione anche solo parziale è ancora lunga" ha raccontato Andrea Cane.

"Vi chiedo quindi di nuovo di unirvi a questa causa e di non fermarci nel donare ulteriori speranze per Rebecca: ogni contributo, grande o piccolo, può fare la differenza nella vita di questa ragazza e del suo percorso verso la cura e sono sicuro che non solo il Canavese, ma anche gli altri territori dove arriverà questo mio appello, sapranno rispondere con generosità come accaduto nel recente passato" ha concluso Andrea Cane.

Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico bancario a “Noi Ci Siamo Onlus” al seguente IBAN: IT34L0326830450052248868720, causale "INSIEME X REBECCA", oppure tramite la piattaforma GoFundMe all'indirizzo: https://www.gofundme.com/f/insieme-x-rebecca


23 visualizzazioni0 commenti

Andrea Cane (Lega Salvini Piemonte): “Un bando da 7 milioni di euro destinato alle borgate montane del Piemonte per contribuire alla vitalità dei territori”

La Regione Piemonte ha approvato oggi un bando da 7 milioni di euro destinato alle borgate montane del Piemonte.

“Oggi dalle montagne Canavesane dove risiedo sono felice di conunicare il bando 2024 per la realizzazione di reti primarie e sottoservizi nelle borgate situate in aree montane – spiega Andrea Cane, consigliere regionale della Lega – ha un valore totale di 7 milioni di euro, che vanno a potenziare gli investimenti in infrastrutture per l'agricoltura e lo sviluppo socio-economico delle aree rurali, previsto nell'ambito del Complemento per lo sviluppo rurale 2023-2027.

Questo investimento è un segnale tangibile dell'impegno della nostra Regione verso le comunità rurali e montane, che spesso sono state trascurate. È un passo avanti importante per garantire servizi essenziali e infrastrutture moderne a chi vive in queste aree".

Riguardo agli obiettivi dell'iniziativa, Cane ha aggiunto: "La promozione dello sviluppo socio-economico delle zone montane è cruciale per contrastare lo spopolamento e favorire la crescita sostenibile. Gli aiuti verranno concessi per interventi di realizzazione, adeguamento ed ampliamento delle reti di distribuzione dell'energia elettrica, del gas naturale, dell'illuminazione pubblica, delle infrastrutture telefoniche e per gli interventi di realizzazione, adeguamento ed ampliamento delle reti di accesso alla connettività in banda ultra-larga. Questi interventi non solo migliorano la qualità della vita dei residenti, ma rappresentano anche un incentivo per attrarre nuove attività e investimenti, contribuendo così alla vitalità economica di queste comunità".

Infine, il consigliere regionale canavesano ha sottolineato l'importanza di un'azione continua e coordinata: "È fondamentale che la prossima Legislatura regionale continui a monitorare e promuovere lo sviluppo delle aree montane, attraverso interventi mirati e investimenti strategici. Lavorando insieme, possiamo assicurare un futuro più prospero e sostenibile per tutte le comunità piemontesi, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, senza dimenticare l'impegno capillare per i nostri agricoltori ed allevatori".


33 visualizzazioni0 commenti

Andrea Cane (Lega Salvini Piemonte): “ Il Piemonte amplia la copertura sanitaria nel territorio: nuovi medici di famiglia in Canavese"

Il Consigliere regionale della Lega, Andrea Cane, annuncia l'impegno della Regione Piemonte nel garantire assistenza sanitaria adeguata, con l'assegnazione di 181 nuovi medici di famiglia a zone precedentemente scoperte, di cui 16 arrivano in Canavese.

"Il lavoro svolto dall'amministrazione regionale è encomiabile - sottolinea il presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale del Piemonte Andrea Cane - ed è essenziale per garantire la continuità assistenziale nelle zone dove la carenza di medici di famiglia si è fatta sentire a causa del pensionamento di molti professionisti e della difficoltà nel garantire un ricambio generazionale sufficiente. Questa iniziativa non solo soddisfa un bisogno pressante, ma dimostra un impegno concreto nel fornire assistenza sanitaria di qualità ai cittadini di tutto il territorio".

"La prossima settimana sarà lanciato un nuovo avviso per ulteriori assegnazioni, aperto a medici già presenti nella graduatoria regionale, trasferimenti da altre regioni e nuovi candidati che soddisfino i requisiti necessari. L'elenco dei Comuni nel Canavese che beneficeranno di questa nuova assegnazione vede 3 medici per Pavone Canavese, 2 medici per Leinì, un medico rispettivamente per Barbania, Lanzo, Brandizzo, Chivasso, Ivrea, Borgofranco di Ivrea, Candia, Strambino, Rivarolo, Busano e Baldissero. La Regione Piemonte conferma così il suo impegno nel garantire un servizio sanitario efficiente e accessibile a tutti i cittadini, anche nelle aree più remote e meno servite" ha concluso Andrea Cane, residente nel piccolo comune di Ingria in Val Soana.


39 visualizzazioni0 commenti
bottom of page